• sebastianoarcoraci

Putin uomo stolto

Nessun uomo può arrogarsi il diritto di dichiarare guerra ad un Popolo.

La storia ci ha insegnato che gli unici a perdere saranno gli uomini stessi, le vite di civili inermi, i figli, le donne, ns fratelli , incolpevoli vittime della follia umana.

Putin , uomo solo e stolto, ha superato oggi ogni limite di diritto internazionale, invadendo l' Ukraina, Nazione Libera e Autonoma.

Torniamo molti anni indietro, alla voglia di costruire l' impero Russo, la Grande Russia. Ma la rivoluzione dei Paesi ex Unione Sovietica , che è cominciata con le giovani Republiche Baltiche, non si può arrestare, né le arresterà questo intervento militare contro altri fratelli del nuovo despota e Zar di Russia.

Alla fine Putin resterà ancora più solo, senza neppure i molti lecchini politici Italiani che evidentemente finora non si erano accorti del suo lucido disegno folle di conquista. Tutti alla sua corte, Berlusconi, Salvini, e tanti altri ad osannarne ed a magnificarne le gesta.


Ora l' O.N.U. intervenga subito ed interponga un corridoio umanitario per proteggere le popolazioni civili.

L' Italia si dichiari disponibile ad accogliere migliaia di profughi Ukraini.

L' Italia condanni questo atto di invasione militare e richieda subito il cessate il fuoco ed il ritorno al dialogo.

Mai più guerre. Mai più morti di guerra.

Il popolo russo si ribelli alle follie di grandezza del Suo Leader e cerchi la pace con i fratelli Ukraini e gli altri del Mondo senza uccidere altri suoi simili.

Papa Francesco interceda con le sue preghiere verso la Madonna perché salvi tutti gli uomini da tutte le guerre.

Sebastiano Arcoraci