• sebastianoarcoraci

Primo Maggio festa o Lotta?

E cosi anche in questo anno pandemico del 2021 festeggiamo il Primo Maggio.

Oggi gi saranno Manifestazioni nelle più importanti piazze del nostro Paese organizzate dalle forze sociali insieme ai lavoratori.

Nello scorrere del tempo , dopo lo Statuto dei Lavoratori del Socialista Brodolini nel 1970, di tutela dei diritti dei lavoratori, gli anni che seguirono furono anni difficili per ulteriori conquiste dei lavoratori.

Poi , più di recente, a partire dalla selvaggia globalizzazione del mercato e qualche riforma nefasta , anche dello Stato,

( vedi le pensioni) i diritti cosiddetti acquisiti non furono più tali.

Ed oggi festeggiamo il lavoro che non c è piu , lavoro che si è perso in un anno , ben 960.000, persone nn ce l' hanno più.

E allora ancora oggi , il Primo Maggio diventa sopratutto giorno di lotta per riconquistare i diritti perduti e per riguadagnare il lavoro , unico fattore determinante per la dignità di un uono e di una donna.

Il Piano di Rilancio Italiano , che ieri è stato inviato alla Commissione Europea , contiene alcuni dati positivi verso la creazione di nuovi posti di lavoro ma dobbiamo vigilare, lottare appunto perché il lavoro che si creerà , magari in settori diversi da quelli tradizionali , come il digitale e l' ambiente, non sia privo di tutele per i lavoratori, diventando piuttosto un incontro collaborativo fra Azienda e Lavoratore, perché il profitto dell' una (Azienda) non debba escludere il benessere dell' altro ( lavoratore) , come da anni accade nelle socialdemocrazie Europee

in una visione nuova del lavoro che lo veda protagonista della sperata crescita e rinascita dell' Italia.

W il Primo Maggio.

Sebastiano Arcoraci