top of page
  • Writer's picturesebastianoarcoraci

Reddito di Inclusione Sociale al posto del Reddito di Cittadinanza,dal primo Gennaio 2024 si parte.




Pronti? VIAAAAA, ecco tutti pronti a far richiesta di questo nuovo sostegno voluto dal Governo Meloni( REI) in sostituzione del Reddito di Cittadinanza di ispirazione Grillina.

Come funziona?

Chi può richiederlo?

L' ADI , ( assegno di inclusione) funziona sostanzialmente come politica di sostegno alle persone e alle famiglie che si trovino in certe situazioni.

Non è il Reddito minimo garantito Universale come esiste in altri Paesi.

La platea è molto più ridotta ed anche i relativi importi dell' Assegno corrisposto, 4.800 euro , ( fino 7.650 se in famiglia persone con più di 67 anni) euro annui più contributo per affitto pari a 3.360. Euro.

Dura al massimo 18 mesi ma potrà essere prorogato , previa sospensione di 1 mese, per altri 12 mesi.

Funziona con Cara emessa da Poste Italiane.


Fino a ieri le domande pervenute erano già 763 mila.

L' Assegno è corrisposto dall' Inps sulla base di alcuni requisiti certificati dai Comuni di Residenza che hanno il compito di coordinare l' iniziativa: -

  • famiglie con persone disabili o svantaggiate certificate , o con persone di età superiore a 60 anni,

  • famiglie con Isee o inferiore a 9.600 euro

  • Accanto a questa vi è anche una misura( Supporto per la Formazione) gestita invece dai Centri per l' Impiego che è rivolta ai disoccupati che obbligatoriamente dovranno compiere un corso di formazione professionale .

  • tale seconda misura, di durata massima di 12 mesi, prevede l' erogazione di un Assegno pari a 350 euro mensili.

  • Per questa seconda misura sono già state prese in carico dai Centri per l' Impiego circa 130.000 utenti.

  • Come si vede l' ex Reddito di Cittadinanza ora è rivolto a due distinte platee: una fondamentalmente finalizzata al sostegno sociale , l'altra alle politiche attive per il lavoro.

  • Si stima che le domande complessivamente non supereranno il numero di 2 milioni.

  • A mio parere si torna dunque al vecchio schema del Governo Renzi , con la differenza che si punta anche, specie mediante la seconda misura , quella formativa, a introdurre nel mercato del lavoro forze nuove e che possano rispondere meglio alle esigenze più volte espresse dal Mercato, spesso disattese.

  • Funzionerà?

  • Lo vedremo probabilmente nel terzo trimestre del nuovo anno quando si potranno avere i primi dati certi delle attivazioni dei progetti formativi trasformati in veri e propri posti di lavoro.

  • Per la prima fascia, quella sociale invece, occorrerebbe verificare se i Comuni saranno all' altezza di utilizzare al meglio tali risorse, ivi comprese quelle che potranno essere adibite a lavori e impieghi socialmente utili impedendo che tali fondi diventino delle pensioni sociali aggiuntive, degli assegni assistenziali insomma.

  • Fra qualche mese dunque capiremo sia la portata del fenomeno sia la rispondenza delle misure adottate dal Governo alle finalità che la legge ha previsto.

  • È comunque un passo avanti rispetto alle storture e sprechi creati dal vecchio sistema creato dal Movimento 5 Stelle che si è poi rivelato demagogo ed inutile.

  • Sebastiano Arcoraci

  • 22 dicembre 2023



コメント


bottom of page